Esiti dell’incontro del 9 ottobre 2017 Comunicato Cisl

Si è tenuto oggi l’incontro  richiesto unitariamente con le altre sigle sindacali Cgil, Uil, Snals,  avente ad oggetto  l’informativa sul decreto ministeriale n.616/2017.

All’ incontro erano presenti:  il Capo Dipartimento per la formazione superiore e per la ricerca, Prof. Marco Mancini, il Capo Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione, dott.ssa Rosa De Pasquale e  l’Ispettrice  dott.ssa Loredana Leoni del Dipartimento Ordinamenti. Sono state sottoposte all’attenzione dell’Amministrazione le numerose criticità riscontrate in questa prima fase di applicazione del Decreto Ministeriale 616 del 10 agosto 2017.

In particolare:

– Stato di attuazione dei percorsi  per l’acquisizione dei 24 CFU: abbiamo chiesto al Capo Dipartimento dell’Università di specificare quali sono  i percorsi ad oggi  già attivi e di predisporre un elenco attendibile ed aggiornato delle Università erogatrici degli stessi

– 24 CFU:  abbiamo segnalato il caso di alcune Università (es. Napoli) che prevedono la non frazionabilità dei percorsi per l’acquisizione dei 24 crediti. Abbiamo chiesto l’intervento dell’Amministrazione affinchè dia  indicazioni precise e omogenee   che consentano un’applicazione corretta del decreto che, peraltro chiaramente  prevede la totale frazionabilità dei crediti stessi, anche al fine di poter acquisire  12 dei 24  crediti in modalità telematica.

– Lauree vecchio ordinamento: ci sono state rappresentate le problematiche dei Laureati vecchio ordinamento rispetto alla difficile individuazione della  corrispondenza degli esami sostenuti  con le attività formative afferenti i quattro ambiti disciplinari previsti dagli Allegati A e B del DM. Il Capo Dipartimento dott. Mancini si è impegnato ad approfondire la questione e a collaborare per una pronta risoluzione del problema.

Costi: Abbiamo segnalato il caso di alcune Università (es. Perugia) che prevedono costi superiori ai complessivi 500 euro previsti dall’art. 4 del DM. Anche su questo il Capo Dipartimento dott. Mancini si è impegnato a dettare linee guida che rendano esecutive le disposizioni del DM. che prevede il limite massimo di 500 euro.

Validità offerte formative Enti e soggetti vari: Sull’argomento l’Amministrazione, ribadendo che gli unici  soggetti  legittimati sono le Università Statali o private e le Accademie,  ci ha informati che è già intervenuta su alcuni “Enti” diffidandoli ad interrompere l’erogazione di percorsi non autorizzati e non validi ai fini dell’acquisizione dei 24 CFU. A tale proposito abbiamo chiesto all’amministrazione di fornirci quanto prima un elenco aggiornato con i riferimenti dei

soggetti diffidati.

 

Fr/DCf/srm